Regime Semplificato

Home Regime Semplificato – 79 € / mese
Regime Forfettario - Regime Semplificato - Regime Ordinario

Regime SEMPLIFICATO

79 euro / mese

Servizi Offerti

  •     Apertura partita IVA
  •     Comunicazione di Inizio Attività
  •     Gestione delle spese
  •     Consulenza fiscale dedicata
  •     Predisposizione dei modelli F24
  •     Intrastat
  •     Comunicazione al Sistema Tessera Sanitaria
  •     Comunicazione reddituali casse professionali
  •     Software fatturazione elettronica
  •     Dichiarazioni IVA annuali
  •     Comunicazioni liquidazioni iva periodiche
  •     Certificazione Unica
  •     Invio dichiarazione dei redditi
  •     Invio dichiarazione 770 sostituti di imposta
  •     Predisposizione registri fiscali obbligatori

Approfondimenti

Regime SEMPLIFICATO

Il regime di contabilità semplificata rappresenta il regime naturale dei professionisti esclusi dall’applicazione del regime forfettario e dei soggetti che esercitano un’attività di impresa in forma individuale (anche in forma familiare), le società di persone, nonché gli enti non commerciali, che rispettano determinati limiti di ricavi conseguiti nel periodo di imposta, differenziati a seconda della tipologia di attività esercitata e pari a:

  •     €. 400.000 per chi svolge un’attività di prestazioni di servizi
  •     €. 700.000 per chi svolge altre attività

Dunque, se tali limiti dimensionali sono soddisfatti, l’ingresso nel regime non è subordinato ad alcuna manifestazione di volontà del contribuente, ma avviene in maniera automatica.

 

Il superamento di tali soglie invece comporta l’assoggettamento al regime ordinario, ossia il regime contabile previsto per le società di capitali.

 

Le imprese che adottano il regime di contabilità semplificata seguono il criterio di cassa, vale a dire che i costi ed i ricavi concorrono alla formazione del reddito nel momento della loro manifestazione finanziaria, ossia al momento dell’effettivo pagamento ed incasso.

 

Il reddito delle imprese in contabilità semplificata è costituito dalla differenza tra l’ammontare dei ricavi conseguiti e quello delle spese sostenute nell’esercizio dell’attività d’impresa determinati nel rispetto del principio di cassa.

 

Il reddito così determinato viene assoggettato alle seguenti tipologie di imposta, rispettivamente:

  •     Irpef
  •     Addizionale regionale
  •     Addizionale comunale
  •     Irap

Dal punto di vista contabile le imprese in contabilità semplificata:

  •     Addebitano l’Iva in fattura ai propri clienti e detraggono l’imposta assolta sugli acquisti
  •     Sono obbligati alla liquidazione e versamento dell’iva e alla presentazione della dichiarazione annuale iva
  •     Devono applicare le disposizioni relative all’obbligo di fatturazione elettronica
  •     Sono tenuti a tenere i registri iva acquisti, iva vendite ed il registro dei corrispettivi
  •     Compilano il registro cronologico degli incassi e dei pagamenti
  •     Sono tenuti a compilare il registro dei beni ammortizzabili
  •     Predispongono il Libro Unico del Lavoro, in caso di utilizzo di lavoratori dipendenti
  •     Sono soggetti all’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA)

L’errata tenuta dei registri contabili obbligatori previsti dalla legge e l’inosservanza  delle normativa fiscale di riferimento può comportare gravi conseguenze dal punto di vista sanzionatorio.

 

PERTANTO È IMPORTANTE CHIEDERE L’ASSISTENZA DI UN DOTTORE COMMERCIALISTA SPECIALIZZATO NELLA GESTIONE DI TUTTI GLI ADEMPIMENTI CONTABILI PREVISTI DALLA NORMATIVA CIVILE E FISCALE.

Richiedi Info

Serve Aiuto?

Sentiti libero di contattarci. Ti risponderemo nel giro di poche ore.

Download

Company White Paper
1.30 MB

Company Media Kit
1.22 MB